“Qui è ora” di Giorgio Horn, prodotto da Odielle e Fondazione Ente dello Spettacolo, in collaborazione con Todos contentos y yo tambien è il docufilm che racconta la vita degli oratori lombardi.

Con questo lavoro Odielle, con il supporto di Fondazione Ente dello spettacolo ed il contributo di Regione Lombardia, vuole fare conoscere la realtà degli oratori della Lombardia attraverso un racconto corale della vita che si svolge al loro interno. Per dire che l’oratorio è sport, è musica, è studio, è gioco, è cultura, è accoglienza oltre a essere, naturalmente, preghiera, socialità e soprattutto spazio educativo che testimonia un modo di intendere la vita.

Il docufilm, della durata di 61 minuti, segue i protagonisti nelle attività quotidiane degli oratori approfondendo i legami che si instaurano e i processi emotivi e spirituali dei personaggi coinvolti: un giovane prete, un educatore senegalese, un’anziana suora, un gruppo di adolescenti che prende parte a un’esperienza vocazionale di vita comunitaria e il parroco di una cittadina montana. Le cinque storie si intersecano fra di loro e delineano un ritratto fatto di integrazione e partecipazione che va oltre il ruolo che gli oratori hanno oggi, nella nostra diocesi e nelle altre diocesi lombarde.

Copia del DVD è disponibile presso la Segreteria PGO.

 

Schede di lavoro e condivisione

«Un mondo, quello degli oratori, sempre in movimento, con innumerevoli attività, spunti, riflessioni e mille colori. Un universo fatto da giovani che costruiscono il proprio futuro e la propria personalità con l’aiuto dei preti, degli educatori, dei volontari. Un movimento, una spinta verso la crescita individuale e collettiva che ho voluto trasmettere alle immagini e all’estetica del docufilm, raccontando i colori, le sfumature, gli accenti di ognuno dei cinque oratori e dei rispettivi protagonisti come fossero parentesi autonome e con stili propri, ma che poi in fondo riescono a fondersi tra loro perfettamente perché uniti da un unico ideale e mossi da una profonda convinzione: l’attenzione alle ultime generazioni per creare un futuro migliore».
La dichiarazione del regista del documentario Giorgio Horn ci conferma in termini ideativi questa struttura “a 5 dita” attorno a cui viene dipinto il ritratto complesso e variegato di diverse esperienze che possono convivere attorno ad un oratorio lombardo. A queste differenti traiettorie desideriamo attenerci in modo molto aderente per mettere a tema l’opera di Horn. Il materiale di approfondimento delle 5 storie che segue è ideato e strutturato, infatti, proprio secondo lo stesso metodo di approfondimento per ognuna delle 5 “STRUTTURE PARROCCHIALI”:
– UN LUOGO AUTOREVOLE > presentazione dell’ambito-dimensione pastorale messo in luce dall’audiovisivo “Qui è ora” con accompagnamento di documenti ufficiali;
– UN LUOGO DI UMANITÀ > ci si affeziona alle persone ripercorrendo e dilatando la vicenda del personaggio o dei personaggi dell’ambito;
– UN LUOGO DI COMPETENZA > che tipo di esperienza sociale, relazionale, affettiva, ecclesiale e molto altro ancora viene vissuta dal personaggio o dai personaggi dell’ambito;
– UN LUOGO DI EVANGELIZZAZIONE > quale volto di Cristo-Chiesa viene contemplato e accarezzato dal personaggio o dai personaggi dell’ambito;
– UN LUOGO DI CONFRONTO > quali parole riusciamo a scambiare a tal proposito.
Ognuna delle 5 schede sarà corredata, infatti, nella sua conclusione da alcune “DOMANDE DI VITA”, ovvero quegli interrogativi, con attenzioni molto pratiche e realistiche, che possono far riflettere e aprire una discussione di gruppo.

 Scheda di presentazione

 Scheda 1

 Scheda 2

 Scheda 3

 Scheda 4

 Scheda 5