Giovani
Condividere per moltiplicare

Condividere per moltiplicare

Esperienze di carità per giovani e adulti

DONA ORA

È possibile effettuare donazioni finalizzate ai servizi e alle opere segno della Caritas: tutti i riferimenti sono disponibili ai contatti sotto indicati o sul sito www.caritascrema.it. In particolare, la diocesi di Crema ha a cuore il Fondo Famiglie Solidali, istituito dal Vescovo Oscar nel 2009 per dare un sostegno alle famiglie che si trovano in difficoltà a seguito della crisi economica e finanziaria. Presso la Casa della Carità, negli orari di apertura, è possibile donare alimenti a lunga conservazione, vestiti o mobili usati in buono stato, giocattoli e materiale scolastico.

CONTATTI: Francesca De Lorenzi - Ufficio Caritas c/o Curia Vescovile - 0373 256274

 

ANNO DI VOLONTARIATO SOCIALE

Una proposta di formazione, servizio e condivisione per tutti i giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Un anno, 20 ore settimanali di impegno all’interno delle attività della Caritas diocesana, la proposta di vita comunitaria, un piccolo rimborso spese.

CONTATTI: Claudio Dagheti - 0373 286175 - segreteria@caritascrema.it Modulo d’iscrizione su www.caritascrema.it

 

GIOVANI ON THE ROAD

La Caritas, in collaborazione con il Servizio per la Pastorale Giovanile e gli Oratori, propone ai giovani (dai 16 anni) della sua Diocesi un’attività estiva di servizio multiculturale in Italia presso alcune parrocchie della Diocesi di Locri-Gerace oppure in Albania. Si tratta di campi d’animazione con i bambini della parrocchia, incontri di collaborazione con gli adolescenti e i giovani, conoscenza del territorio, dei suoi usi e dei suoi costumi, delle tradizioni, della cultura e della storia. E’ un’esperienza di gruppo da vivere seguendo lo stile Caritas: condivisione, voglia di mettersi in gioco, voglia d’incontro e scambio. Il campo ha una durata di due settimane tra luglio e agosto.

CONTATTI: Fabrizio Motta - 0373 286175 - mondialita@caritascrema.it   Luca Uberti Foppa - 0373 250291 - info@pgcrema.it

 

 

ASCOLTARE, OSSERVARE, DISCERNERE… PER ANIMARE!

La Caritas diocesana e le Caritas parrocchiali offrono diversi luoghi in cui fare esercizio di carità: di seguito vengono descritti i servizi esistenti. Scegli il servizio più adatto a te e contattaci!

 

LA CARITAS IN PARROCCHIA

Contatta il tuo parroco o il referente della tua Caritas parrocchiale per conoscere quali servizi e/o iniziative sono presenti nella comunità in cui abiti. Alcune parrocchie hanno attivato i Servizi di Distribuzione di Viveri, altre hanno un Centro di Ascolto parrocchiale, altre ancora si prendono cura dei malati e degli anziani, organizzano la festa dei popoli, attività per i gruppi di catechismo, … Ciascuna comunità ha spazi di servizio in cui puoi metterti in gioco.

CONTATTI: Caritas parrocchiale, parroco e/o referente Caritas parrocchiale  Referente diocesana, Francesca De Lorenzi - ufficio Caritas c/o Curia Vescovile - 0373 256274

 

CENTRO DI ASCOLTO

Il Centro di Ascolto si pone come obiettivo primario l’ascolto stesso, inteso come momento di restituzione di dignità alla persona che riconosce l’esistenza di risorse anche dentro di sé per uscire dalla situazione di bisogno. Il Centro di Ascolto collabora con i servizi pubblici e privati presenti sul territorio (Servizi Sociali, Azienda Sanitaria Locale, Azienda Ospedaliera, associazionismo del privato sociale ecc.). Inoltre il Centro di Ascolto svolge l’importante ruolo di “filtro” a tutti i servizi offerti dalla Caritas e dalla Diocesi di Crema. Il servizio è quindi luogo esperienziale per giovani e adulti che vogliono spendersi nella relazione d’aiuto e nel racconto alla comunità dei bisogni, delle storie e delle richieste incontrate. Il Centro di Ascolto è inoltre luogo formativo per giovani in tirocinio.

CONTATTI: Miriel Campi - 0373 286175 - centrodiascolto@caritascrema.it

 

SERVIZI DI DISTRIBUZIONE DI VIVERI, VESTIARIO E MOBILI

L’accesso ai servizi da parte delle persone avviene su segnalazione del Centro di Ascolto diocesano o delle parrocchie. Sono infatti le parrocchie della Diocesi che, attraverso i parroci stessi e i Centri di Ascolto parrocchiali, incontrano per prime le persone in stato di bisogno. In tali sedi i colloqui permettono l'individuazione dei reali bisogni della persona e delle risposte più efficaci, tra cui eventualmente l'accesso ai servizi offerti dalla Casa della Carità. Di norma ogni persona può accedere alla distribuzione una volta al mese, con possibilità di concordare una frequenza differente da quella mensile laddove necessario. I servizi sono considerati come risposta a situazioni temporanee di emergenza, al termine delle quali le persone vengono accompagnate in un graduale distacco dalla struttura. I servizi di raccolta e distribuzione sono interamente affidati a personale volontario e rappresentano un importante luogo esperienziale per i giovani ed adolescenti provenienti dalle parrocchie e dalle scuole che da sempre collaborano con la Caritas. L’attività di volontariato può prevedere una parte di gestione e organizzazione del magazzino (raccolta alimenti, cernita vestiti, recupero mobili, sistemazione oggetti) e una di distribuzione (incontro delle persone bisognose negli orari di apertura, preparazione e consegna dei pacchi alimentari, dei vestiti e dei mobili).

CONTATTI: Claudio Dagheti - 0373 286175 - segreteria@caritascrema.it

 

PERCORSI DI ACCOGLIENZA

La Caritas di Crema attiva ormai da diverso tempo percorsi di accoglienza presso la Casa Giovanni Paolo II di Via Toffetti, 2A e presso la Casa della Carità di Viale Europa, 2 a Crema. Tali opportunità vengono offerte a tutte le persone, italiane e straniere, che in un particolare periodo della loro vita si ritrovano in condizione di marginalità (senza casa e risorse economiche). La Casa di Prima Accoglienza Giovanni Paolo II garantisce, come risposta all'emergenza, vitto e alloggio con l'obiettivo di ricostruire partendo dalle risorse di ogni uomo, pianificando un progetto personalizzato che coinvolge la rete dei servizi a seconda delle necessità; la struttura offre inoltre un servizio doccia e mensa anche per non accolti. La Casa della Carità, di Seconda Accoglienza, permette a singoli e famiglie di usufruire di ospitalità all'interno di appartamenti assegnati in comodato d'uso gratuito. Spesso questi percorsi sono la naturale prosecuzione della fase di prima accoglienza e raccolgono la sfida dell'autonomia, lavorativa e sociale, favorendo una maggiore libertà pur non venendo meno l'affiancamento degli operatori Caritas. Le strutture di accoglienza sono guidate da due operatori e animate dai volontari che organizzano momenti informali di condivisione, confronto, attività ludico ricreative e/o lavori socialmente utili.

CONTATTI: Massimo Montanaro, Fabrizio Motta - 0373 31035

 

RIFUGIO SAN MARTINO

Il Rifugio San Martino è il dormitorio voluto dalla Diocesi per affrontare l’emergenza di quanti rischiano di vivere i mesi invernali al freddo. Il dormitorio è attivo ogni anno da novembre ad aprile: gestito direttamente dalla Caritas diocesana, offre un posto letto (ad un massimo di 18 persone), una doccia e la prima colazione a chi è rimasto senza un tetto. Tale servizio è solamente notturno e l’accesso al dormitorio avverrà al mattino attraverso il Centro di Ascolto diocesano (c/o la Casa della Carità – viale Europa, 2 a Crema) e la Casa Accoglienza “Giovanni Paolo II” (via Toffetti, 2 a Crema): la sera ci si potrà recare direttamente in via Civerchi per usufruire dei servizi. Il rifugio vedrà la presenza di un operatori per il momento di apertura (20.00 – 22.00) e chiusura (7.00 – 9.00) e di due volontari per la notte. Quella dei volontari, per la Caritas diocesana, è una scelta strategica: avere l’opportunità di donare il proprio tempo agli ultimi e ai sofferenti diventa occasione di incontrare il volto di Cristo. Chi ha conosciuto da vicino queste situazioni ha scoperto che i senza fissa dimora (non intesi come i classici clochard, ma come persone che non hanno più un alloggio) non vengono da un altro pianeta, non sono distanti da noi, non hanno una diversità inscritta nel patrimonio genetico…la povertà non è una predestinazione. Al contrario, sono figli del nostro mondo, della nostra società, di questa città, di questa crisi economica, del dissolversi della famiglia, del diffondersi del disagio, dello smarrirsi.

CONTATTI: Massimo Montanaro, Fabrizio Motta - 0373 31035

 

ACCOGLIENZA DIFFUSA RICHIEDENTI ASILO

L’Italia ha visto, negli ultimi tempi, un aumento degli sbarchi sulle proprie coste ed un consequenziale aumento delle richieste da parte del ministero dell’interno alle prefetture per individuare spazi di accoglienza. Il cremasco, in particolare sta accogliendo al di sotto della quota che le è stata assegnata: ad inizio agosto ’15 il Prefetto ha indetto una riunione convocando Caritas e tutti i sindaci del Cremasco, chiedendo che il territorio si organizzi per garantire un’accoglienza diffusa sul territorio e che la diocesi (attraverso la Caritas) abbia un ruolo di primo piano nella gestione di questa situazione. Sul sito www.caritascrema.it nella sezione “Richiedenti Asilo” sono presenti tutte le informazioni relative all’attuale organizzazione dell’accoglienza e indicazioni concrete di impegno per chi si volesse rendere disponibile nell’animazione di tale accoglienza (es. avvio di un luogo di accoglienza in parrocchia, prossimità nel quotidiano, scuola di italiano, attività ludico ricreative, coordinamento di attività socialmente utili, ..)

CONTATTI: Claudio Dagheti - 334 6263143 - segreteria@caritascrema.it

 

ORTI SOCIALI - Progetto SìL’Orto

Frutta e verdura solidale e a chilometro zero, con il progetto Orti Sociali: SìL’Orto è un’iniziativa avviata nel 2010 dalla Caritas diocesana di Crema e Comunità Sociale Cremasca, in collaborazione con alcuni comuni e realtà del territorio che hanno messo a disposizione gratuitamente terreni o materiale. I coltivatori sono persone che hanno perso tutto o hanno sempre vissuto ai margini: per loro l’orto sociale è innanzitutto responsabilità per chi se ne occupa, è occasione di meraviglia nel vedere che con il lavoro delle mani e il sudore della fronte si può mangiare e mettersi alla prova. L’esperienza del gruppo è affiancata da operatori e volontari che seguono la fasi di coltivazione e di distribuzione.

CONTATTI: Claudio Dagheti - 0373 286175 - ortisociali@caritascrema.it

 

PROFESSIONALITÀ IN SERVIZIO

La Caritas incontra bisogni e richieste in diversi ambiti: sanitario, legale, finanziario, lavorativo, scolastico, psicologico, … Nonché esigenze legate a problemi domestici, elettrici, idraulici, e così via. Negli anni si è costituito un gruppo di consulenti che gratuitamente mettono a disposizione le loro competenze professionali al fine di rispondere a tali bisogni.

CONTATTI: Francesca De Lorenzi - ufficio Caritas c/o Curia Vescovile - 0373 256274

CONTATTACI

Chiamaci
T. 0373 250291
F. 0373 253210
INDIRIZZO
Via Bottesini, 4 - 26013 Crema (CR) - Italia
Dove siamo
Chiudi la mappa